Percorso didattico quinquennale con l’obiettivo di fornire agli allievi una preparazione equiparabile ai primi cinque anni dei corsi istituzionali del Conservatorio.

Il percorso proposto si articola in 5 livelli, un triennio di base e un biennio superiore.

Ammissione

L’età minima di ammissione ai corsi professionali è di 15 anni compiuti, con possibilità di eccezioni da concordare con la direzione didattica.
L’ammissione al primo livello dei corsi professionali è condizionata dal superamento di due prove: un esame dello strumento (o di canto), e un esame di teoria e solfeggio che possa attestare la conoscenza delle nozioni di base della materia.
Gli allievi dei corsi professionali sono tenuti a frequentare almeno l’80% delle lezioni del proprio corso principale, più 25 ore di ogni materia teorica e complementare e dei laboratori del livello frequentato.

Struttura del corso

Il corso principale di strumento si articola in lezioni individuali settimanali della durata di 45 minuti.
In tutti i livelli, accanto al corso principale, è obbligatoria la frequenza di un corso teorico collettivo settimanale.
Nel secondo e terzo livello è obbligatoria la frequenza di un corso complementare di pianoforte (per violinisti, violoncellisti, cantanti e flautisti) e di percussioni (per chitarristi e pianisti), con lezioni quindicinali collettive.
Dal primo livello è facoltativa e fortemente consigliata la partecipazione nell’Orchestra Giovani dell’Accademia (prove settimanali).
Dal secondo livello è obbligatoria la frequenza alle lezioni settimanali di musica da camera.